LE TAPPE DEL VIAGGIO

  • 26.12.2018: partenza dall’Italia destinazione Sud Africa
  • 28.12.2018: visita al Villaggio Franschhoek, capitale gourmet del Sud Africa e terra dei vini
  • 29.12.2018: escursione nella Penisola del Capo, con prima sosta al porto di Hout Bay per un'uscita in barca per raggiungere Dyer Island, un gruppo di rocce che affiorano poco fuori la baia, ove ammirare una nutrita colonia di Otarie. Si prosegue poi verso la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza che si estende per oltre 7.750 ettari. Una terra selvaggia di una bellezza sorprendente sferzata spesso da venti poderosi ove si registrano oltre 2.700 specie vegetali, tra cui le splendide protee ed eriche, 160 specie di uccelli e diversi tipi di mammiferi. Questo estremo lembo di terra rappresenta il punto virtuale di incontro di due oceani, il tumultuoso Oceano Atlantico e il più placido Oceano Indiano. La penisola in realtà qui si divide in due, da una parte Cape Point e dall'altro il Capo di Buona Speranza. Sulla sommità di Cape Point sorge il vecchio faro in ferro, una volta il più potente al mondo. Dall'alto dei 250 metri si gode di uno dei panorami più famosi del Sudafrica a 360°C sull'immensità dell'oceano. Il Capo di Buona Speranza, finis terrae, è uno spuntone di roccia stratificata. A lungo si pensò essere il punto più meridionale del continente africano che invece venne in seguito attribuito a Cape Agulhas. Sulla False Bay si trovano le splendide spiagge di Boulders Beach, così chiamate per gli enormi massi di granito tondeggiante. Qui trova riparo una simpatica colonia di pinguini Jackass che grazie ad un sistema di passarelle in legno possono essere ammirati da pochissima distanza. Concludiamo questa giornata con la visita dei Giardini Botanici di Kirstenbosch, situati sul versante orientale della Table Mountain e considerati tra i più belli al mondo. Si estendono per 528 ettari e vi sono raccolte più di 9.000 specie del regno vegetale
  • 30.12.2018 - 31.12.2018: due giornate dedicate alla visita di Città del Capo, con visita alla Table Mountain o a Signal Hill per una bella panoramica sull'intera città. Il tour tocca Greenmarket Square, City Hall e la piazza del Parlamento e il colorato quartiere malese. Non mancherà poi una sosta al Castello di Buona Speranza che fu eretto nel 1666 ed è l'edificio più antico della città. Le mura, circondate da un fossato, non sembrano sinceramente invalicabili ma probabilmente una tale fortificazione venne considerata sicura per le minacce del posto nell'epoca degli arrivi dei primi coloni
  • 01.01.2019 – 04.01.2019: quattro giorni nella Riserva naturale, Lion Sands Kruger National Park Narina Lodge, Mpumalanga, una delle riserve più prolifiche di vita con un’alta densità di animali selvatici che comprende i Big Five: leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti e bufali oltre a centinaia di altri mammiferi che dimorano qui, così come diverse specie di uccelli come avvoltoi, aquile e cicogne. Montagne, pianure di arbusti e foreste tropicali fanno tutte parte del paesaggio.
  • 06.01.2019 – 09.01.2019: soggiorno alle Seychelles, nell’Isola di Praslin, nota per le spiagge di palme, come Anse Georgette e Anse Lazio, entrambe delimitate da grandi massi di granito. La spiaggia principale, Anse Volbert-Côte D'Or, si affaccia sull'isolotto a largo Chauve Souris. L'entroterra di Praslin, caratterizzato da un'intricata giungla, ospita il Parco Nazionale di Praslin, che comprende la Riserva Naturale di Vallée de Mai
  • 10.01.2019 – 12.01.2019: soggiorno nell’Isola di La Digue. Tra le sue spiagge rinomate figura l'Anse Source d'Argent sulla riviera occidentale, costellata di macigni granitici. A sud si trova la solitaria spiaggia Anse Bonnet Carré, dalle acque tranquille e poco profonde. Questo lido, così come quello di Anse Cocos in una baia riparata sulla costa orientale
  • 13.01.2019: rientro in Italia :-(